Cibo naturale per cani con insufficienza renale

In questo post parleremo di cos’è l’insufficienza renale nei cani, quali sintomi presenta, come dobbiamo agire e quali regole e consigli dobbiamo seguire nell’alimentazione di un cane con insufficienza renale.

L’insufficienza renale è l’incapacità dei reni di eliminare le tossine e i prodotti di scarto del corpo. Questa malattia tende a essere frequente nei cani di età avanzata, anche se può manifestarsi anche nei cani giovani e può essere associata ad altre malattie, come l’ipertensione o il diabete.

Se il tuo cane soffre di insufficienza renale, è molto importante fargli seguire una dieta naturale adeguata. Se non hai abbastanza tempo per prepararla, esistono alternative come AltuDog i cui menu con riso integrale sono completi ed equilibrati, e indicati per cani con insufficienza renale.

Come posso sapere se il mio cane soffre di insufficienza renale?

Se credi che il tuo cane soffra di insufficienza renale, è importante rivolgerti al tuo veterinario, che stabilirà la giusta diagnosi ed effettuerà le analisi opportune sul tuo cane.

Uno dei sintomi più frequenti dell’insufficienza renale è la poliuria, cioè, il tuo cane urina frequentemente.

D’altro lato, l’insufficienza renale, come abbiamo indicato, non consente la giusta eliminazione degli scarti dell’organismo del cane che, pertanto, si accumulano poco a poco nel sangue. Questa condizione si conosce come uremia, e i suoi sintomi più frequenti sono apatia, cambi comportamentali, depressione, inappetenza e perdita di peso, secchezza nel pelo, alito con odore di ammoniaca, vomito, ulcere nella bocca e diarrea. Potrebbe causare anche smarrimento e, pertanto, mancanza di coordinamento nei movimenti.

In questi casi, è molto importante seguire il trattamento stabilito dal veterinario e una dieta naturale di qualità.

Quali linee-guida devo seguire nell’alimentazione del mio cane se soffre di insufficienza renale?

Esiste una grande controversia sull’alimentazione dei cani con problemi renali, soprattutto per la paura nei confronti del mangimi con un’elevata percentuale di proteine.

È necessario ricordare che il cane è un carnivoro e che la sua dieta principale deve essere a base di carne. La cosa più importante è fare attenzione a qual è la fonte da cui provengono queste proteine, quelle di origine vegetale sono ben diverse da quelle di origine animale. Molti dei veterinari clinici si basano semplicemente sul consigliare mangimi specifici per problemi renali o mangimi bassi in proteine senza guardare il contenuto dell’etichetta o, ancora peggio, senza sapere interpretarlo… La cosa più importante in questi casi è verificare che le proteine che diamo al cane abbiano un elevato valore biologico, poiché, se apportiamo proteine vegetali, il cane non le digerisce bene e faremo lavorare più del dovuto i reni e il fegato per poterle eliminare, pertanto peggioreremmo il problema.

Consigliamo di alternare diversi tipi di alimentazione naturale, in questo senso iniziare con il menu AltuDog tacchino con riso integrale e, dopo, alternare tra le varietà di vitello wagyu, pollo, maiale… con riso integrale. Più variegata è la dieta, migliori saranno i risultati.

Nessuno dei nostri prodotti contiene fosforo aggiunto, il fosforo dell’analisi nutrizionale viene apportato naturalmente dalla carne.

I vantaggi di un’alimentazione naturale rispetto alle crocchette:

  • Rafforza il sistema immunitario poiché tutti gli ingredienti che contiene sono naturali, non sottoprodotti o farine.
  • Apporta proteine dall’alto valore biologico e biodisponibilità, poiché sono proteine di origine animale.
  • Migliora i processi infiammatori e le lesioni della pelle grazie al suo alto contenuto di omega 3 tramite il salmone e il grasso insaturo del wagyu.
  • Ricca di antiossidanti naturali della frutta e della verdura.
  • Dieta appetitosa, che non farà perdere al cane la voglia di mangiare.
  • Dieta umida, manterrà il cane idratato, molto importante per l’attività renale.

Per finire, sicuramente il tuo veterinario ti consiglierà di suddividere la sua porzione quotidiana in più di 2 o 3 assunzioni per non forzare troppo i reni.

Quali linee-guida devo seguire nell’alimentazione del mio cane se ha calcoli renali?

È necessario ricordare che il cane è un carnivoro e che l’ingrediente principale dell’alimentazione deve essere la carne. La maggior parte dei mangimi che esistono nel mercato specifici per i calcoli nella vescicola (Royal Canin, Hills ecc.) includono alte dosi di carboidrati, sia di cereali, sia di leguminose.

I calcoli o cristalli da struvite, ossalato, calcio… sono i più frequenti. Le variazioni nell’acidità dell’urina sono un fattore chiave nella formazione di questo tipo di calcoli e, per questo, la dieta, così come una corretta terapia con antibiotici, è fondamentale.

Magnesio, ammonio e fosfato sono i tre elementi chiave nella formazione di questo tipo di calcoli, che sono chiamati anche MAP (sigla in inglese). Maggiore è la concentrazione, maggiori saranno le possibilità di formazione. 

Parliamo di calcoli biliari, che si formano nella vescicola. Quanta più acqua ingerisce il cane, più acquoso diventa il mezzo della vescica e ciò contribuisce alla sua dissoluzione o ne evita la formazione. Le diete fatte in casa hanno un grande contenuto di acqua (dal 70 all’80%) mentre gli alimenti in commercio arrivano a malapena al 10% di umidità. Questo fattore è molto importante perché con diete fatte in casa o diete naturali come AltuDog ci assicuriamo l’ingerimento indiretto di acqua da parte del cane.

Le diete con quantità moderate di proteine e basse quantità di fosforo e magnesio riducono l’urea, il fosfato e il magnesio nell’urina e, pertanto, le possibilità di formazione di questi calcoli.

L’acidità, conosciuta come pH, è un fattore chiave nella formazione dei calcoli. Quanto più acida è l’urina (pH inferiore a 7), minori sono le possibilità di formazione dei calcoli e non solo, questo mezzo acido contribuisce anche alla dissoluzione dei calcoli già formati. Per questo motivo, sia le diete naturali sia i menu AltuDog con alto contenuto di carne ci assicurano di mantenere il pH acido.

I cani con l’urina alcalina incrementano le possibilità di sviluppare calcoli, che è ciò che succede solitamente con i mangimi in commercio alti in carboidrati.

Antibiotici- Questo è un punto chiave e deve essere chiarito: è necessario che esista un’infezione per la formazione dei calcoli. Pertanto, possiamo dedurre due punti fondamentali:

  1. Le possibilità di evitare o distruggere i calcoli con una dieta ma SENZA terapia con antibiotici cono praticamente nulle.
  2. Il successo della terapia è molto elevato se si applica una terapia antibiotica adeguata e vengono fornite diete naturali (alte in acqua) appropriate per combattere questo tipo di calcoli.

 

Quali linee-guida devo seguire nell’alimentazione del mio cane se ha ossalato nella vescica o la creatinina alta?

Solitamente, i veterinari clinici non sono esperti in alimentazione, è una branca specifica come nella medicina umana. Si basano semplicemente sulle raccomandazioni dei mangimi indicate dal produttore.

Il cane è un carnivoro e come tale deve mangiare proteine animali, non vegetali.

Molti dei mangimi renali apportano livelli più bassi di proteine, ma queste proteine sono di origine vegetale, che il cane non digerisce e i reni lavoreranno più del dovuto per poterle eliminare.

D’altro canto, sono diete molto secche, e il cane ha bisogno di diete più umide per una corretta attività renale.

Con l’alimentazione naturale vengono apportate proteine di origine animale con grande valore biologico, ciò significa che sono più digeribili. Dall’altro lato, la quantità da dare è minore rispetto alle diete renali, pertanto l’apporto totale quotidiano di proteine è molto simile anche se si tratta di diete con un contenuto maggiore di proteine, che hanno il vantaggio di essere più assimilabili.

In questo senso, tutti i nostri menu con riso integrale sono consigliabili in questi casi, poiché contengono proteine animali di alto valore biologico e, pertanto, maggiormente assimilabili ed, essendo diete idratate, apportiamo acqua per consentire il corretto funzionamento del sistema renale.

Alimenti da evitare per cani con insufficienza renale

Quando il nostro cane soffre di insufficienza renale, dobbiamo evitare tutti gli alimenti con un alto contenuto di fosforo. Ecco alcuni esempi:

  • Sale. Il sale non è indicato per il tuo cane, e meno ancora se soffre di insufficienza renale. Il suo organismo non riesce a eliminarlo e l’accumulo causa ritenzione idrica. Potrebbero formarsi anche edemi, che aumentano il carico di lavoro del cuore. Questo potrebbe causare problemi cardiaci. Inoltre, il sale aumenta la quantità di proteine espulse nell’urina, contribuendo al deterioramento della funzione renale.
  • Ossa. Parla con il tuo veterinario, forse dovrai eliminarle completamente dalla sua dieta, poiché sono ricche di fosforo e altri minerali, per cui non sono molto indicate se i reni del tuo cane non funzionano bene.
  • Oli vegetali. 
  • Alimenti ricchi di fosforo. Devi evitare questi alimenti, poiché il loro alto contenuto di fosforo è dannoso per un cane con insufficienza renale:
    • Latticini
    • Ossa
    • Fegato
    • Pesce azzurro
    • Legumi

Alimenti consigliati per cani con insufficienza renale

Gli alimenti ricchi di fosforo non sono consigliabili per un cane non insufficienza renale. In questo senso, una dieta naturale avrà sempre un contenuto di fosforo inferiore rispetto a qualsiasi mangime o crocchette.

Il fosforo è un minerale essenziale per la salute del tuo cane. Insieme al calcio, contribuisce allo sviluppo di ossa forti. Ma, se i reni funzionano male, il fosforo extra non verrà eliminato, e si accumulerà nel sangue. Ciò è causa di rischio cardiovascolare, oltre a formare depositi. Per questo motivo, in caso di insufficienza renale, è necessario ridurne e controllarne il consumo. È stato dimostrato che le diete basse in fosforo rallentano l’avanzamento della malattia renale nei cani. Anche il sodio è dannoso. È consigliabile ridurre l’assunzione di sale del tuo cane.

Ma è necessario eliminare completamente il fosforo della dieta di un cane con insufficienza renale? 

No, perché il fosforo risulta essenziale per la struttura cellulare e ossea del tuo cane. Tuttavia, dobbiamo fare attenzione alla quantità di fosforo che consuma il cane, poiché se i reni non funzionano correttamente, non saranno in grado di metabolizzarlo e man mano si accumulerà, causando depositi e aumentando il rischio cardiovascolare.

Questi sono alcuni esempi di alimenti con un basso contenuto di fosforo per cani con insufficienza renale:

  • Liquidi. Un cane con insufficienza renale deve ingerire molti liquidi, pertanto la sua dieta dovrebbe avere un alto contenuto di umidità e dovrebbe inoltre avere sempre a sua disposizione acqua fresca e pulita.
  • Grassi. Nel caso dell’insufficienza renale, l’assunzione di grassi di origine animale non è limitata. La quantità di grasso che deve consumare un cane è calcolata in base al peso e all’attività fisica. Se il tuo cane è in sovrappeso o non effettua un’attività fisica media-alta, dovrai fornirgli una quantità moderata di grassi. Se è in forma e attivo, potrà aumentare il suo consumo di grassi, poiché sono una fonte di energia salutare e bassa in fosforo (ma alta in calorie). Se soffre di pancreatite, dovrà moderare il consumo di grassi.
  • Gli alimenti con alto contenuto di acidi grassi omega 3 sono molto consigliabili in caso di cani con insufficienza renale. L’olio di pesce è una fonte eccellente di omega 3, come il pesce, ma senza le spine, che contengono fosforo. Il pesce bianco è più indicato, poiché il pesce azzurro contiene una quantità superiore di fosforo. Per questo stesso motivo, dobbiamo evitare l’olio di fegato di pesce.
  • Proteine. Le proteine devono essere di origine animale e con alto valore biologico.
  • Frutta e verdura. Si consiglia verdure che contengono fibre, come le carote, i broccoli, la zucca o le zucchine. È consigliabile anche la frutta come mele, pere, pesche, anguria o mango. I mirtilli sono una buona alternativa per lottare contro le infezione del tratto urinario e per i reni. 
  • Erba medica e alghe. Sono buone per il tuo cane, ma somministrale solo una o due volte alla settimana, poiché l’erba medica è diuretica e le alghe contengono sodio.

Conclusioni

  • Idratazione diretta e indiretta: un cane con problemi renali ha bisogno di bere molta più acqua per potere eliminare la stessa quantità di tossine rispetto a un cane sano. Oltre a seguire una dieta ricca di umidità, non deve mai mancargli l’acqua. Tieni presente che dovremo dargli maggiori opportunità di urinare, facendo più passeggiate, magari più brevi.
  • Cibi umidi: a differenza del mangime secco, il cibo fatto in casa e gli alimenti naturali come quelli di AltuDog offrono un maggior apporto di acqua, pertanto sono più vantaggiosi per la salute del cane con insufficienza renale. Allo stesso modo, sono considerati alimenti maggiormente palatabili, cioè, più appetibili, il che migliorerà il suo stato d’animo.
  • Evita il sale: anche se non dobbiamo mai offrire alimenti contenenti sale al nostro cane, nel caso dei cani con insufficienza renale questo è un condimento che deve essere completamente eliminato. Può causare danni molto gravi al loro organismo, come ad esempio vomito, diarrea, ritenzione idrica, sete eccessiva, danni ai reni e intossicazione lieve.
  • Proteine di origine animale e di qualità: in caso di malattia renale, sarà fondamentale apportare proteine di alta qualità.
  • Evitare il fosforo: allo stesso modo delle proteine, il fosforo danneggia i reni e può causare un accumulo di tessuto cicatriziale. Dobbiamo evitare il consumo di qualsiasi alimento che lo contenga.
  • Aumentare il consumo di grassi di origine animale: è molto comune per i cani con insufficienza renale soffrire di inappetenza, per cui è importante aumentare il consumo di grassi di origine animale per quanto possibile, anche se, analogamente alle proteine, dobbiamo offrire sempre grassi salutari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.